Comunicati

Quarzite Michelangelo Antolini

Quarzite Michelangelo Antolini

Grazie alla sua mirabile potenzialità decorativa, la pietra naturale può essere un prezioso strumento per progettisti e committenti che vogliano dare un valore aggiunto a spazi Ho.Re.Ca, hospitality, business o ancora ad aree museali. A testimoniare la straordinaria potenza comunicativa con cui la pietra naturale può impreziosire questi contesti, è la suggestiva Hall di un centro dedicato al business e al retail a Teheran, nella quale è protagonista la Quarzite Michelangelo Antolini. Lo spazio si presenta come un’area di grande teatralità.

A conferire questa suggestione è innanzitutto il marcato contrasto tra gli squadrati elementi illuminanti – non solo le lampade, ma anche il lungo bancone retroilluminato – con il pavimento e il soffitto di un nero profondo. A rafforzare il sorprendente effetto è inoltre la parete in pietra naturale Quarzite Michelangelo che, come una sorta di quinta scenica, offre uno spettacolare sfondo: la composizione ripetuta, a macchie aperte simmetriche, presenta una vera e propria “opera d’arte naturale”, che evoca lo splendore di un gusto barocco contemporaneo.

Le lastre formano rombi oblunghi, di colore grigio-azzurro, alternati a forme allungate dai toni più chiari, su un tessuto connettivo di venature e linee, ora scure ora rossastre, che evocano la profondità della terra da cui proviene la pietra. L’ambiente, che risulta rarefatto ed onirico, anche per la presenza dei volumi luminosi che si riflettono a specchio nel pavimento nero e lucido, acquisisce solidità e possenza grazie alla parete in pietra naturale, in grado di fare da contraltare agli altri elementi del contesto.

Iscrizione newsletter